Bellano e la Pesa Vegia (LC)

Il 5 gennaio Bellano si popola di spettacoli, giochi, musiche, danze e figuranti in costume d’epoca, per inscenare l’evento che portò alla reintroduzione della “Pesa Vegia”, sfruttando la bellissima scenografia offerta dal Lago di Como.

Era il 5 gennaio. Secondo alcuni correva l’anno 1605 e Bellano era sotto il dominio spagnolo; secondo altri era il 1862 e Bellano faceva parte del Regno d’Italia. Il Governatore Pedro Acevedo Conte di Fuentes, o forse il Prefetto di Como, aveva stabilito l’adozione di una nuova unità di misura (la “pesa nova”) e ciò aveva provocato confusione, disagio e malcontento.
Dovendo calcolare la conversione tra nuova e vecchia unità di misura ad ogni transazione economica per accertarsi di non incorrere in fregature, i commercianti manifestarono il loro disappunto: quell’ordinanza era considerata iniqua ed una vera calamità.
Fu così che in una concitata riunione al Municipio, i Bellanesi decisero di mandare una delegazione per chiedere il ripristino della vecchia pesa (la “pesa vegia”) o almeno una proroga.
Quel 5 gennaio il popolo si radunò sulla spiaggetta al di là del fiume Pioverna, in attesa di conoscere l’esito della missione dei loro compagni.
Era il tramonto, l’aria era pungente per il freddo e l’umidità. All’improvviso si udì in lontananza lo sciabordio dei remi e apparve una luce indistinta nella nebbiolina che si alzava dal lago. Quando la barca fu finalmente in vista qualcuno lanciò dalla riva il grido “Pesa vegia o pesa nova?”. “Pesa Vegia!” fu la risposta. Popolani e commercianti esultarono e tutti percorsero le vie del borgo in corteo unendosi alla rappresentazione scenica dell’arrivo dei Re Magi.
Da allora ogni anno, perfino in tempo di guerra, i Bellanesi festeggiano questo evento;  a contorno ci sono i mercatini di prodotti artigianali e gastronomici e sono organizzate manifestazioni con giocolieri e mangiafuoco e sbandieratori, danze e canti e cortei per adulti e piccini.Foto Pesa Vegia a BellanoVista la concomitanza dell’Epifania, viene allestita la casa di Erode all’ex cotonificio, con ricostruzioni sceniche e spettacoli di danza; il presepe vivente si anima presso l’eliporto di Puncia e qui vengono offerti bicchieri fumanti di vin brulè e la buseca. Teresa di pomm, un personaggio di fantasia Bellanese, apre le porte della sua abitazione, animando la canzone cantata e ballata a squarciagola dai partecipanti durante tutta la manifestazione.
La festa entra nel vivo in serata con il traino delle pese per le vie della città.Foto Pesa Vegia a BellanoPer la rievocazione storica in costume la folla si riunisce sul molo scrutando il lago, da dove arrivano, lentamente, le lucie con il Podestà, i nobili ed i messi spagnoli. Poi il Governatore Fuentes si affaccia dal balcone del municipio e legge al popolo riunito la nuova ordinanza; chiede ai cittadini: “Pesa vegia o pesa nova?” e la risposta “Pesa Vegia!”, urlata tre volte con entusiasmo, sancisce il ripristino dell’unità di misura precedente.
A seguire, sfila il corteo spagnolo; poi quello dei Magi a cavallo, che distribuisce dolciumi mentre risuonano i canti “Noi siamo i tre Re” e l’immancabile “Teresa di pomm”.
A mezzanotte, alte faville si alzano dal falò sul molo, allontanando il freddo e le tenebre, simboleggiando l’augurio che il nuovo anno sia caldo e scintillante di fortuna e prosperità. Applausi ed acclamazioni accolgono l’evento; poi riprendono i canti.

Città Bellano

Provincia Lecco

Regione Lombardia

Coordinate GPS 46°02′35.52″N 9°18′21.96″E

Come arrivare

In auto: da Milano. Si segue la SS36, la Strada Statale a quattro corsie che consente di raggiungere Bellano in circa un’ora.

In treno: da Milano. Fermano a Bellano tutti i treni regionali della linea Milano-Lecco-Tirano.

In battello: Bellano è sul lato orientale del lago di Como. È quindi possibile arrivarci in battello. Per informazioni su orari e costi è possibile consultare il sito http://www.navlaghi.it/ita/c_orari.asp

Per saperne di più

È possibile trovare tutte le informazioni relative alla Pesa Vegia di Bellano sul sito internet: http://www.turismobellano.it/it/.

Se ti piacciono le manifestazioni natalizie, che si protraggono fino all’Epifania, potrebbero interessarti anche:
Como, città dei Balocchi (CO)
Le Luci d’Artista a Torino (TO)
Le Luci d’Artista di Salerno (SA)
– Le Luci d’Artista di Polignano a Mare (BA)
Dinô Da Nùxe (SV)

Bellano è uno dei borghi Bandiera arancione del TCI. Se sei curioso di conoscerne altri, potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
Arquà Petrarca: il borgo dei Poeti (PD)
Soave di nome e di fatto (VR)
Triora e le streghe (IM)
Vigoleno e il salottino del bel mondo (PC)
Castelvetro fa rivivere la dama (MO)
La scalata a San Leo (RN)
Monteriggioni di torri si corona (SI)
Gradara: il castello di Paolo e Francesca (PU)
Il grande film di Sermoneta (LT)
I Trulli di Alberobello (BA)

Hits: 57

Condividi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*