A Busto Arsizio brucia la Giöbia (VA)

Giöbia di Busto Arsizio 2018

Nel Varesotto, a Busto Arsizio ed altri comuni vicini, l’ultimo giovedì di gennaio viene bruciata la Giöbia dando vita ad una tradizione molto antica e di origine pagana che vede nel rogo un rito propiziatorio per il nuovo ciclo.

Piove ed il sole è tramontato da un pezzo. Questo non scoraggia la folla che si è riunita intorno ad un recinto allestito nel parcheggio di Via Einaudi, nel cuore di Busto Arsizio. Oltre il muro di ombrelli si vedono le sagome di fantocci di paglia vestiti con abiti colorati: sono le “Giöbie” e la tradizione le vorrebbe vestite di stracci, con il fazzoletto in capo e le calze rosse ma i tempi cambiano e tra di loro si riconosce anche la caricatura di qualche personaggio politico.
La leggenda narra che la Giöbia fosse una creatura malvagia che si aggirava sulla terra con le sembianze di una vecchia strega. Si manifestava l’ultima settimana di gennaio, la settimana più fredda dell’anno, e si nutriva mangiando bambini. Solo la luce del sole avrebbe potuto ucciderla ma ella veniva di notte, quando poteva agire indisturbata e feroce come un predatore. Anche in quell’anno, ormai lontano nel tempo, la Giöbia era apparsa portando la morte, fino a quando una giovane madre disperata le tese una trappola per salvare la sua bambina. Era giovedì notte e su un balcone la Giöbia trovò un’enorme pentolone pieno del più buon risotto con la luganega che si fosse mai assaggiato! La Giöbia fu subito attratta dal suo profumo e dopo il primo assaggio continuò a mangiarne con gusto. Era talmente buono che la Giöbia non se ne sentiva mai sazia e, una forchettata dopo l’altra, non si accorse che nel frattempo la notte era passata. Il primo raggio di sole la colse alla sprovvista ed ella subito prese fuoco e morì. Da quel giorno la Giöbia non è più ritornata ma la gente di Busto Arsizio e di altri comuni della provincia di Varese ancora oggi si riunisce nelle piazze e mantiene in vita la tradizione.
Ecco che il sindaco appicca il fuoco ai fantocci sotto lo sguardo attento dei vigili del fuoco che garantiscono la sicurezza degli astanti. Nonostante la pioggia battente il fuoco riesce a far presa e le fiamme si alzano guizzanti verso il cielo, sviluppando fumo, calore e una vivida luce arancione. Foto rogo della Giöbia del 2018 a Busto ArsizioOsserviamo rapiti la danza del fuoco come facevano i nostri avi prima di noi, in una tradizione tramandata di generazione in generazione, che risale ad un rito propiziatorio antico e pagano, un rito di purificazione che si svolge dando fuoco a ciò che rappresenta il male, l’anno vecchio o il lungo e freddo inverno. Ci raccogliamo intorno al calore della fiamma che rappresenta la speranza che il nuovo anno o la primavera portino la benedizione divina con un raccolto ricco e tanta fortuna. Lo stesso rito ha dato vita a tante tradizioni e feste diverse: c’è chi fa il falò di inizio anno, chi brucia la vecchia il giorno dell’Epifania, chi lo fa l’ultimo giovedì o l’ultimo giorno di gennaio; chi la chiama Giöbia, chi la chiama Giubiana, chi la chiama “Vecia”, “Zobia” o “Giner”. C’è chi le fa il processo e chi attende la benedizione del parroco. C’è chi cerca di indovinare il futuro studiando la danza del fuoco e chi formula pronostici in base al fatto che il fantoccio cada di faccia o di schiena.
Mentre il rogo lentamente si esaurisce ed altri più piccoli vengono accesi in giro per la città, piccoli gruppetti di ombrelli si allontanano dalla fuliggine e si avviano verso i portici di Via Milano, dove sono stati allestiti dei banchetti che offrono un piatto di chiacchiere, un bicchiere di vino e un piatto di “risotu cunt’a lüganiga”, il risotto con la luganega che, come vuole la tradizione, è il più buon risotto che si sia mai mangiato.

Città Busto Arsizio

Provincia Varese

Regione Lombardia

Coordinate GPS 45°36′43.05″N 8°51′06.48″E

Come arrivare

In auto: Autostrada A8 con uscita a Busto Arsizio o Strada Statale del Sempione SS33.

In treno: Stazione Ferroviaria Busto Arsizio servita dalle Ferrovie Italiane o quella di Busto Arsizio Nord servita da Trenord.

In autobus: Busto Arsizio è servita dalla STIE S.p.a. Per informazioni su costi e orari è possibile consultare il sito: http://www.gruppostarlodi.it/

Hits: 220

Condividi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*